Stand Art - Ossimoro

Visitabile fino al 12 gennaio negli orari di apertura dello Stand Florio, "Ossimoro" è il nuovo percorso d'arte contemporanea inaugurato ad ottobre in occasione della Giornata del Contemporaneo organizzata da AMACI (Associazione Musei d'Arte Contemporanea Italiani).
Il percorso, ideato da Maria Letizia Cassata e curato da Roberto Bilotti Ruggi d'Aragona, prende il suo suggestivo titolo di "Ossimoro" dall'opera outdoor di Silvia Scaringella "The War of Planet", allestita allo Stand Florio congiuntamente alla sua altra opera site specific "The Flock".
In esterno l'installazione di Simone Zanaglia "Untitled 2019" completa l'allestimento di Land Art ed affianca le già preesistenti installazioni di EPVS "The Pool" e Flavia Bigi "You & I".
In indoor le opere pittoriche e scultoree di Nicola Pucci, Ignazio Schifano e Alessandro Twombly affiancano invece la già preesistente installazione di Chiara Dynys "Solidi Platonici".
Gli arazzi di Mariella Ienna, le carte di Pietro Ruffo e Silvia Scaringella e le quattro micro sculture di Simone Zanaglia e Silvia Scaringella, realizzate in dialogo con le opere esposte in occasione della Giornata del Contemporaneo, sono attualmente visibili su richiesta.

STAND ART - PERCORSO D'ARTE CONTEMPORANEA


Nel percorso contemporaneo, ideato per lo Stand Florio dalla Art Projects Manager Maria Letizia Cassata, sono attualmente visitabili e acquistabili in outdoor le installazioni "THE POOL" di EPVS, artista attualmente visibile al MACRO di Roma, "YOU & I" di Flavia Bigi, opera vincitrice del premio Memorie indetto dal Trust Floridi Doria Pamphiilj. All'interno di "Ossimoro" le opere in vendita sono invece: "Slancio tuffatori" e "Salto" di Nicola Pucci, "Aneurisma" di Silvia Scaringella, "L'immagine dell'inimmaginabile" di Ignazio Schifano, "Untitled" di Alessandro Twombly.


Torna indietro