CONCERTO

Germano Seggio presenta l'album "Alta quota"


Germano Seggio torna a Palermo, nella sua terra, per la prima volta live dopo questi mesi di lockdown con un’unica tappa siciliana del suo concerto allo Stand Florio.
Culmina così il lungo viaggio di questo artista che, come “un’argonauta”, ha attraversato il tempo e lo spazio per ideare, realizzare e proporre il disco di inediti “Alta Quota”, dai prati altoatesini al prato dello Stand Florio, dalle Dolomiti a monte Pellegrino alla ricerca della prospettiva del mare che cerca i suoni e li completa.
Il 30 luglio il chitarrista sarà protagonista del suo unico concerto siciliano e unico nel suo genere; seduti sul prato dello Stand Florio gli spettatori ascolteranno le note del chitarrista, accompagnato da Vito Di Pietra alla batteria, Marcello Biondolillo al piano e Fulvio Buccafusco al basso elettrico, guardando le immagini del videoclip realizzato sulle nevi del Trentino.
“Alta Quota” è un concept album che coniuga pop, rock e natura. Le nove tracce che lo compongono, sette brani inediti più la famosa “Mad World” riarrangiata in due versioni, hanno come fil rouge i luoghi incantevoli delle Dolomiti: da “Braies”, a “Corno Bianco”, ad “Anterselva”, a “49 bis”, che è la strada che attraversa la Val Pusteria e conduce oltre confine a Lienz, ad “Alta Quota”, la title-track, che è anche l’unico brano eseguito soltanto con la chitarra. «Per un siciliano come me – afferma Germano Seggio – non è stata un’impresa facile girare il video a -25°, ma ho deciso di raggiungere uno dei posti più alti d’Italia perché soltanto lassù mi sento veramente vicino a Dio. Lo Stand Florio è la location ideale per riproporlo perché è stato come arrivare ad una meta fisica e ideale del mio percorso musicale».


Biglietti disponibili direttamente allo Stand Florio e su Vivaticket

  • Date: 30 luglio 2020 h. 21.30
  • Biglietto d'ingresso: € 10,00
  • Biglietteria: in loco e su circuito vivaticket.it
  • Per info:
    info@standflorio.it
    tel. 091 730 83 60 cell. 351 570 2022

    Prenotazione obbligatoria
  • Condividi